Anatomia di eventi False Flag – False Bandiere

di Kevin Scott King 02 dicembre 2015 dal Sito TruthShoc  Che cosa è una falsa bandiera?  Che cosa è esattamente una bandiera falsa, perché si chiama bandiera falsa? Il termine bandiera falsa è un termine navale dall’era della vela che si riferisce a una nave che sventola i colori (bandiera) di un paese diverso da quello a cui la nave … Continua a leggere

La menzogna in politica è l’arte di vivere con destrezza

…ma per la gente, quella che già vive di per se sulla propria pelle la sofferenza degli eventi, illusa ed esausta dall’aggravarsi delle situazioni estreme a cui si aggiungono promesse non mantenute a distanza di tempo, giustamente esperata non le manda più a dire, e disgustata dall’evolversi degli eventi, giustamente si incazza. Tutto ciò era facilmente prevedibile, ma fintanto che … Continua a leggere

L’Era della Disobbedienza

“Siate dubbiosi e trasgressivi” queste sono le parole che Veronesi ha lasciato come testamento. Non lo conoscevo, ma sono esattamente le stesse parole che lascerei anch’io come mio epitaffio. È tutto quello che ho da lasciare a questo mondo. Ed evidentemente, per una strana casualità del destino, pare che proprio oggi un numero immenso di elettori americani abbiano seguito questo … Continua a leggere

“collettivismo” – il pretesto di uguaglianza

 L’individuo e il suo futuro “E’ istruttivo leggere quello che hanno scritto gli autori cento o duecento anni fa sui valori fondamentali, perché allora si può apprezzare quanto è successo alla cultura di una nazione. Si può cogliere l’enorme influenza della propaganda pianificata, che cambia le menti, costruisce un nuovo consenso, esiliando certi dirompenti pensatori ai margini della società. Con … Continua a leggere

Australia, la libertà del quinto continente

Australia: Come il governo possiede le persone  Jon Rappoport Ci sono vari modi per calcolare di come il governo possiede la gente. Il più semplice è: attraverso il denaro. A parte le tasse, questo si tradurrebbe in posti di lavoro pubblici e benessere. Le persone che ricevono alcuni o tutti i loro redditi attraverso i loro governanti tendono ad essere … Continua a leggere

ITALIA, SVEGLIATI! Oggi rompere le catene non è tradimento ma atto di fedeltà alla Repubblica

di Gian Giacomo William Faillace “L’uomo è nato libero ma ovunque è in catene”, con queste veritiere parole, il filosofo illuminista ginevrino Jean-Jacques Rousseau, apre “Il contratto sociale”, un saggio in cui, con semplicità, si teorizza come dagli albori della civiltà umana sia stato stipulato un primo patto sociale iniquo, poiché basato sulla forza e non sul diritto, quindi non … Continua a leggere

Hathor Pentalpha e Isis, il romanzo criminale che ci attende

Globalizzazione violenta, a mano armata. Un progetto criminale, deviato, spietato. Coltivato e attuato da criminali. Attorno a loro, una corte di politici, capi di Stato, economisti, giornalisti. Tutti a ripetere la canzoncina bugiarda del neoliberismo: lo Stato non conta più, è roba vecchia, a regolare il mondo basta e avanza il “libero mercato”. Peccato che il paradiso golpista dell’élite non … Continua a leggere

RENZI E L’EUROPA, TRA PALCO E REALTA’

E’ del tutto evidente, ormai, che sulle questioni europee la strategia del premier è quella di distogliere l’attenzione degli italiani dalla dura realtà degli impegni sottoscritti dal nostro paese (e delle imminenti scadenze in tema di aggiustamento dei conti pubblici), alzando i toni della propaganda e prendendo perfino a prestito il linguaggio degli antieuropeisti più spinti. D’altronde, che ci sia … Continua a leggere

Inps: 14 miliardi di rosso nel 2013. Quello che i media non dicono

Il presidente dell’Inps, Antonio Mastrapasqua (Credits: LaPresse) Una azienda con un patrimonio di 41 miliardi che nel giro di un paio d’anni ne avesse persi così tanti da farlo scendere a soli 15, verrebbe considerata sana oppure oppure desterebbe se non altro l’interesse di andarne a capire il motivo? E ancora di più: nel caso in cui questa “azienda” fosse … Continua a leggere

Martin Wolf: Strappare alle banche private il potere di creare moneta

Martin Wolf sul Financial Times porta avanti la discussione sulla moneta, già iniziata qui, affrontando uno dei maggiori tabù: il potere immenso di creare moneta oggi è concentrato nelle mani del sistema bancario, e la cosa non funziona. Il gigantesco buco nel cuore delle nostre economie di mercato ha bisogno di essere tappato. Stampare banconote contraffatte è illegale, mentre la … Continua a leggere