Medio Oriente: il declino della potenza statunitense

Viktor Mikhin, New Eastern Outlook 20.11.2017Il leader supremo iraniano Ayatollah Ali Khamenei ha dichiarato che la cooperazione tra Mosca e Teheran e il rifiuto dei pagamenti reciproci in dollari statunitensi potrebbero isolare gli Stati Uniti e “respingere le loro sanzioni“. Il Leader Supremo ha aggiunto: “È possibile cooperare con la Russia nel trattare questioni di ampiezza che richiedono impegno, determinazione … Continua a leggere

Perché la Russia è il nemico n°1 di USA e occidente?

Vladimir Gujanichic,  Fort Russ 5 agosto 2017Quante volte negli ultimi mesi o addirittura anni abbiamo sentito il segretario generale della NATO, Obama o i generali statunitensi affermare che “la Russia è il nemico peggiore” degli Stati Uniti o addirittura dell’ordine occidentale? L’isteria sulla “minaccia russa” è stata forgiata nei media ad alto livello. Ancora più spesso non si risponde sul … Continua a leggere

L’ economia della Russia emerge più forte dalle sanzioni

Jon Hellevig Russia Insider 29/6/2017Secondo una relazione speciale di Russia Insider sull’economia russa, commissionata dall’impresa di Mosca Awara Accounting, l’economia russa si è ripresa con successo dal doppio shock delle sanzioni occidentali e del prezzo del petrolio nel 2014. Nei tre anni di sanzioni, il PIL russo ha perso solo il 2,3%, ma una forte performance nel 2017 promette d’invertire le … Continua a leggere

Le “sporche mani” dello Stato profondo sul Venezuela

Covert Geopolitics 21 maggio 2017Lo Stato profondo occidentale vuole introdurre la “democrazia” in Venezuela con sanzioni politiche, pirateria finanziaria e guerra religiosa per via del rifiuto del Paese a cedere il controllo delle risorse energetiche ai banchieri di Wall Street. Tali attacchi multipli dello Stato profondo al Venezuela sono molto persistenti nell’ultimo decennio. Come sempre, i media occidentali continuano ad … Continua a leggere

Il nuovo Medio Oriente: Cina, Iran, Egitto

La nuova Via della Seta immunizzerà l’Iran dalle sanzioni occidentali Dmitrij Bokarev New Eastern Outlook 16/12/2016Nel gennaio 2016 assistemmo al ritiro parziale delle sanzioni alla Repubblica islamica dell’Iran. Va notato che l’introduzione fu legata al programma nucleare iraniano, che preoccupava Stati Uniti ed alleati, i Paesi occidentali, responsabili dell’introduzione delle sanzioni, allo scopo di aumentare la pressione sull’Iran risalente agli anni … Continua a leggere

Vladimir Putin: “Se la lotta è inevitabile, dobbiamo colpire per primi”

Le Courrier de Russie 26 ottobre Il Presidente russo Vladimir Putin ha partecipato alla riunione del Club Internazionale di Discussione Valdaj a Sochi, il 22 ottobre. Il Valdaj Discussion Club è un forum annuale internazionale che ha lo scopo di riunire esperti per discutere della Russia e del suo ruolo nel mondo.Vladimir Putin, Valdaj, Kremlin.ru, 22 ottobre 2015 “Gli Stati … Continua a leggere

TTIP: Berlino si ribella contro l’accordo di libero scambio

Centinaia di migliaia di persone sono scese in strada per protestare contro un trattato di libero scambio giudicato iniquo e poco trasparente. BERLINO (WSI) – Al grido di “Yes we can – Fermare TTIP”, migliaia di manifestanti contro il Transatlantic Trade and Investiment Partnership, giudicato iniquo anche da premi Nobel tra cui Stiglitz. Brutta sorpresa per Angela Merkel che sabato … Continua a leggere

Dovete morire prima. Adesso non è più una battuta

Il progetto di riduzione del capitale umano in eccedenza (ossia le persone in carne ed ossa) ha fatto un altro passo in avanti. Prima l’innalzamento dell’età pensionabile e adesso la riduzione drastica degli standard sanitari, non possono che produrre quell’abbassamento dell’aspettativa di vita che tante preoccupazioni suscita tra i tecnocrati del Fmi, dell’Ocse e dell’Unione Europea. Qualcosa lo avevamo intuito … Continua a leggere

Gli USA costretti a negoziare con l’Iran dalla realtà globale

Mahdi Darius Nazemroaya Strategic Culture Foundation 19/07/2015Parlando da Charlottesville, il miliardario e candidato alla presidenza degli Stati Uniti Donald Trump ha deplorato il presidente Barack Obama sui “trattati della disperazione”, mentre a Vienna si firmava l’accordo nucleare finale con l’Iran. Trump aveva in parte ragione, ma anche torto. L’amministrazione Obama non è disperata come lamenta Trump, ma gli Stati Uniti … Continua a leggere

BRICS e SCO becchini degli USA

Ilija Vakhlakov Cont 9 luglio 2015 – America’s Done Wrongs Fino al vertice congiunto delle unione interstatali BRICS e SCO, che si svolge in questi giorni a Ufa, erano tra i pochi club di Stati dagli interessi dissimili e privi di un qualsiasi contenuto specifico. Tuttavia gli attuali progetti su trasporti e finanziari possono vanificare secoli di grande gioco degli … Continua a leggere