Il consigliere di sicurezza del presidente Jimmy Carter: “Ho creato il terrorismo jihadista e non me ne pento!”

“Qual è la cosa più importante per la storia del mondo? I talebani o il crollo dell’impero sovietico?” È la risposta di chi era il consulente per la sicurezza del presidente Jimmy Carter, Zbigniew Brzezinski, alla domanda della rivista francese Le Nouvel Observateur (21 gennaio 1998) sulle atrocità commesse dai jihadisti di al-Qaeda. Un’aberrante mancanza di etica di individui che distruggono la vita di milioni di persone per … Continua a leggere

Nella culla della Democraziai servi di sinistra della NATO

La sinistra greca del governo di SYRIZA è il più grande sostenitore delle guerre imperialiste della NATO  Il potenziamento geo-strategico della #Grecia perseguito dai precedenti governi di Nuova Democrazia e PASOK continua con il governo SIRYZA-AN.EL. (Greci Indipendenti, partito politico greco di destra) che si è dimostrato il migliore alunno della #Nato. Sin dalla sua nascita nel gennaio 2015, l’alleanza governativa tra il … Continua a leggere

“Israele ha istituito un regime di apartheid”: il rapporto delle Nazioni Unite che l’Onu non approva

Usando il termine “apartheid“, il rapporto apre nuove prospettive alla visione delle Nazioni Unite sulla situazione nella Palestina occupata Un nuovo rapporto delle Nazioni Unite accusa Israele di aver stabilito “un regime di apartheid che opprime e domina il popolo palestinese nel suo complesso”. La pubblicazione arriva nel mezzo di un nuovo dibattito sulla questione se, per la sua politica di colonizzazione e … Continua a leggere

il livello di bugie diffamatorie veicolate dal sistema mediatico contro la Russia di Putin ha superato il limite della decenza

L’ossessione antirussa dei media occidentali ha raggiunto vette incredibili. A cadenza pressoché giornaliera spunta sempre qualche scriba o fariseo che pubblica idiozie diffamatorie sul conto del paese di Vladimir Putin. A proposito di fake news, quelle  che tanto spaventano la povera Boldrini, Putin viene naturalmente dipinto come un fanatico guerrafondaio, un pericolo per la stabilità del mondo contro il quale … Continua a leggere

Come Shimon Peres rubò la bomba atomica

Richard Silverstein, Mondialisation.ca, 23 settembre 2016Shimon Peres, l’ex-presidente d’Israele, subì un “infarto” qualche giorno fa, rimanendo ricoverato in ospedale in gravi condizioni (fino al decesso, il 28 settembre. NdT). È tempo di fare il punto su questa figura importante fin dalla proclamazione dell’indipendenza di Israele. Nessun altro politico israeliano, senza dubbio, ha avuto tale longevità. Peres muore mentre Israele [1] … Continua a leggere

Szymon Perski o il crimine dal volto umano Come un necrologio per Shimon Peres

L’attesa morte di Shimon Peres questo 28 settembre alla rispettabile età di 93, solleva ovviamente un coro unanime di lode all’ “operatore di pace”. Purtroppo, dobbiamo rompere questa unanimità. Szymon Perski era fin dalla sua giovinezza un cane da guerra, ma un cane furbo, una vera e propria volpe, che è sempre stato un maestro nell’arte di rivestire le spoglie dell’agnello e … Continua a leggere

Israele vuole provocare una guerra civile palestinese

La divisione all’interno della società palestinese ha raggiunto livelli senza precedenti, diventando uno dei principali ostacoli sulla strada verso una strategia unitaria per porre fine all’occupazione violenta di Israele o per unire i palestinesi dietro un unico obiettivo. Avigdor Lieberman, l’ultranazionalista israeliano nuovamente nominato ministro della Difesa, lo ha compreso molto bene. La sua tattica fin dalla sua ascesa al … Continua a leggere

Generale francese propone di sciogliere la NATO e di allearsi con la Russia

L’esistenza della NATO nella sua forma attuale e l’espansionismo della NATO verso est è utile soprattutto agli Stati Uniti, che vogliono conservare la distanza tra l’Europa e la Russia, ha dichiarato in un’intervista con “Le Figaro” il generale francese ed esperto di geopolitica e di intelligence economica Jean-Bernard Pinatel. Se la Russia fosse diventata un alleato dei Paesi europei negli … Continua a leggere

La III Guerra Mondiale è in atto

Non passa giorno che fatti gravissimi accadano a macchia di leopardo in tutto il mondo. I morti si contano a migliaia. Gli integralisti che inneggiano alla guerra di religione non sono più solo nei paesi arabi (Marocco, Algeria, Tunisia, Libia ed Egitto) ma stanno penetrando sempre di più nel continente africano rafforzandosi, in particolar modo, nei paesi dove vi è una … Continua a leggere

FRONTEX nel ghetto di Varsavia

Il quartiere di Muranów a Varsavia, è oggi una parte della città in piena trasformazione. Si vedono nuovi edifici, gru di costruzioni e uffici di agenzie, che si mescolano ai vecchi edifici che furono alzati dalla Polonia socialista sulle rovine del ghetto ebraico distrutto dai nazisti, dopo l’orrore della Seconda Guerra Mondiale. Vicino alla fermata della metropolitana di Rondo Daszyńskiego … Continua a leggere