Difendiamo il made in Italy ed i lavoratori Italiani della Melegatti

Non sarebbe bello se anche noialtri nel nostro piccolo, dessimo una mano alle maestranze italiane senza stipendio da mesi, dipendenti dell’Azienda dolciaria Melegatti? Come? Semplicemente andando ad acquistare e fare acquistare ad amici e parenti prodotti Melegatti, contribuendo col nostro fare a mantenere aperta una Azienda italiana che a sua volta da lavoro a lavoratori italiani, con il quale mantengono … Continua a leggere

L’economia della Russia accelera

I BRICS superano le aspettative dell’economista che ne coniò l’acronimo Xinhua,15/08/2017 I risultati economici delle cinque maggiori economie emergenti del mondo, conosciute come i “BRICS”, superano le aspettative di Jim O’Neill, l’economista che coniò l’acronimo. L’ex-capo economista della Goldman Sachs coniò l’acronimo “BRIC” nel 2001 per descrivere Brasile, Russia, India e Cina, le cui economie, secondo le sue stime, sarebbero … Continua a leggere

UNA NUOVA BRETTON WOODS

L’ultima volta che si è sentito parlare istituzionalmente un capo di governo della necessità di creare un nuovo ordine mondiale risale agli inizi del Novembre 2008. Si trattava allora di Gordon Brown, il primo ministro inglese dell’epoca, il quale durante un summit di emergenza del G20 a Washington ammonì il mondo e le comunità internazionali della esigenza di istituire un … Continua a leggere

Contro il debito come modalità di dominio, audit cittadino

I paesi sempre si sono indebitati, ma oggi il debito pubblico è un mezzo di dominio per controllare l’economia e la finanza. Già negli anni novanta è stato utilizzato il debito per obbligare l’America Latina ad attuare le politiche neoliberiste, oggi l’uso illecito del debito minaccia i paesi in Europa e peggiora lo stato sociale. La minoranza usa il debito e il controllo del … Continua a leggere

Telegraph: con l’euro, un europeo su tre verso la povertà

Corse agli sportelli, salvataggi d’emergenza, disoccupazione alle stelle ed economia asfittica, nonostante le iniezioni di liquidità della Bce. Ormai tutti sono pienamente consapevoli di come «l’Eurozona sia stata un disastro finanziario», che ora inizia a diventare «anche un disastro sociale», scrive Matthew Lynn sul “Telegraph”. «L’Eurozona sta diventando una macchina di impoverimento: mentre la sua economia è in stagnazione, milioni … Continua a leggere

Il mostro globalista è moribondo. Trump non faccia prigionieri

Come avevamo ampiamente previsto Donald Trump ha vinto la sua battaglia per la conquista della Casa Bianca (clicca per leggere). Ha vinto nonostante gli incessanti attacchi di una stampa completamente asservita e di parte, specchio fedele di un establishment rancoroso e impazzito che ha completamente smarrito il polso della situazione reale. Oggi non perde Hillary Clinton, ennesimo fantoccio nella mani … Continua a leggere

Ci impegniamo a favore della costruzione di un ampio movimento popolare, cosciente, critico e mobilizzato’: Jérôme Duval, del CADTM

Jérôme Duval è un militante del CADTM, il comitato per l’annullamento del debito del terzo mondo, fondato nel 1990 a Liegi in Belgio e divenuto oggi una rete internazionale. Il CADTM ha partecipato in particolare all’audit del debito pubblico in Ecuador e alla commissione parlamentare per la verità sul debito pubblico in Grecia e partecipa ai movimenti contro gli odiosi … Continua a leggere

ECCE UNIVERSITAS

Il post della settimana scorsa è stato uno dei più condivisi degli ultimi mesi, segno che il tema della preparazione scolastica è particolarmente percepito come critico e strategico tanto per i ragazzi quanto per i loro genitori. Inutile negare come sono stati recapitati anche messaggi poco edificanti e soprattutto dal tono molto scurrile. La categoria di appartenenza sembra proprio indicare … Continua a leggere

La destra neo aristocratica planetaria all’attacco della fortezza Italia. E’ il risultato delle elezioni.

di Sergio Di Cori Modigliani E’ lui, il grande trionfatore di queste elezioni regionali, in Emilia e in Calabria. L’uomo per tutte le stagioni. L’esponente italiano -dopo e insieme a Mario Draghi- più importante e rappresentativo del compatto fronte neoconservatore, neo-aristocratico e reazionario, che intende portare fino in fondo il piano strategico delle elite privilegiate della finanza, per il definitivo … Continua a leggere

Niente più salvataggi bancari a spese dei contribuenti. La proposta del Financial Stability Board

“Uno spartiacque nel mettere fine al problema delle banche troppo grandi per fallire”, Mark Carney, presidente del FSB Le nuove regole che sono state proposte costringeranno i creditori, e non i contribuenti, a farsi carico delle perdite delle banche considerate «troppo grandi per essere lasciate fallire».  Il piano è stato proposto dopo che ai contribuenti occidentali è stato chiesto di … Continua a leggere