Crea sito

Giallo fluorescente il colore che cambia il credo e i voleri della gente

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. William ha detto:

    Belle parole , ma non è un colore che cambia la storia ; dopo il rosa , il verde , l’arancione , il “primavera” e ora il giallo , aspettiamo pure di esaurire tutta la gamma a disposizione , sempre a discrezione delle disponibilità finanziarie di Soros & c.

    • Domenico Proietti ha detto:

      William immagino che il suo commento sia frutto di esperienza più che derivato da altro! Io non sono persona che crede a molte cose, ma in qualcosa bisogna pur credere in quanto non si possono sempre avere, converrà, obiettivi vuoti nella vita.
      Essendo il movimento nato dal basso e continua a tenere le distanze con i più, a me piace credere che se avrà un prosieguo naturale, i gilet jaunes possano diventarlo e non ha caso assistiamo a movimenti nei vari Stati in Europa, che li emulano e hanno in comune il tenere le distanze con la politica, che di per se è già un bene. Certo le insidie come l’intrufolamento di parti esterne è pur sempre possibile finché il Soros/cobra sarà in vita, non lo escludo anch’io.

      Con piacere, a rileggerla.