I leoni sono più intelligenti dell’uomo

Il video in apertura racconta un terrificante episodio avvenuto nel 2013 durante una esibizione in un circo a Lviv, una delle città più estese dell’Ucraina.

Come avete potuto vedere mostra il “solito” numero da circo, dove alcuni leoni vengono costretti a esibirsi in pubblico e a comportarsi da pagliacci eseguendo numeri che non hanno niente a che fare con la loro regalità e presenza.

Alcuni domatori li guidano negli esercizi, ma improvvisamente uno dei leoni scatta e aggredisce uno dei domatori che, senza l’intervento dei colleghi, sarebbe sicuramente spacciato.

Ma il leone non demorde e continua a mostrarsi minaccioso, forse esausto dai continui maltrattamenti a cui sono costretti tutti gli animali in gabbia.

Il domatore invece, visibilmente ferito e incespicante (quanto è stolto l’uomo…), per mostrare la propria superiorità all’animale, lo sfida. Ma il leone contrattacca e al suo fianco se ne schiera un altro ed entrambi attaccano l’uomo che per puro miracolo, e grazie all’intervento di altri domatori e addetti alla sicurezza, la scampa, il tutto sotto gli sguardi attoniti degli spettatori e le urla terrorizzate dei bambini.

Ora il punto è: questo video è una perfetta metafora della situazione dell’uomo attuale.

I leoni rappresentano l’uomo, che nonostante tutto il proprio innato potere spirituale, vive in gabbia, una gabbia virtuale fatta da altri uomini (i domatori), a loro volta comandati da figure o entità che operano nell’ombra, ma questa è un’altra storia, che li costringono a vivere in cattività, da schiavi.

Li privano della libertà e dei diritti e li portano a vivere un’esistenza circoscritta e banale, che opprime il potere spirituale ed esistenziale dell’uomo e ne vanifica il percorso evolutivo.

I leoni del video però dimostrano che esiste la possibilità di ribellarsi e se ci si ribella assieme la possibilità di riuscire a spezzare le catene sono più alte.

Infatti, sono convinto che se i leoni si fossero coalizzati, per i loro carnefici non ci sarebbe stato scampo, nonostante fruste e idranti che nella nostra metafora rappresentano gli strumenti che il sistema utilizza per incutere timore e soggezione nell’uomo-schiavizzato.

A dimostrazione di ciò, vediamo che negli ultimi secondi del filmato, tutti i leoni danno segni di ribellione e i domatori, visibilmente terrorizzati e sconcertati dal comportamento “fuori dalle righe” degli animali, ad uno ad uno abbandonano il “teatro”.

Come abbiamo rimarcato più volte niente capita a caso e neppure l’episodio documentato dal video: è un segnale che le cose cambiano e possono cambiare, e come ho raccontato in un’altra occasione

(https://guardforangels.altervista.org/blog/animali-fuga-massa-dal-pianeta-terra/) gli animali l’hanno capito da tempo e in vari modi lo dimostrano.

PS: ma perché non vengono vietati gli spettacoli da circo che vedono come protagonisti gli animali?

SamBellamy


Per leggere altro torna in prima pagina

Print Friendly, PDF & Email

2 pensieri su “I leoni sono più intelligenti dell’uomo

  1. Gli animali e la Natura in toto sono piu’ evoluti dell’Homo sapiens
    che rimane l’unica specie che paga per vivere.La ribellione è un dovere per non essere complici del sistema.Come sarebbe se molti,
    questa è la chiave,non pagassero piu’ tasse,ritirassero,chi li ha,i propri soldi dalle banche,e,chi puo’ incrociasse le braccia ad oltranza
    rimanendosene a casa?Ricordo,diversi anni fa,il governo voleva vietare la pesca al pesce spada tra Sicilia e Calabria.I pescatori,attesero il periodo estivo e con i loro pescherecci bloccarono lo stretto.Lo stato calo’ subito le brache.

    • La penso esattamente come te:ci vuole talmente poco per riprendersi in mano il proprio destino,per spezzare le catene e non essere più schiavi di niente e di nessuno….

I commenti sono chiusi.