Stelle Cadenti

I 5 stelle stanno perdendo la loro qualità migliore: la coerenza di Massimo Mazzucco Se vanno avanti così i 5 stelle non vinceranno mai le elezioni (con margini sufficienti per andare al governo, intendo) perché non hanno più il coraggio delle proprie idee. Prendiamo ad esempio la posizione ambigua, e sostanzialmente contraddittoria, che hanno assunto di recente riguardo al problema … Continua a leggere

Cosa ammetteranno in futuro?

Global Warming? Harvard propone le Scie Chimiche Contrordine ragazzi: le scie chimiche esistono, e sono utili, anzi utilissime. La ventennale campagna di disinformazione sulle scie chimiche, improntata al tentativo di normalizzare ciò che è letteralmente sotto gli occhi di tutti, ha fatto un nuovo passo in avanti, attraverso il mainstream scientifico e televisivo, e travolgendo in questo modo le posizioni … Continua a leggere

Cancro & vaccini: il business intoccabile

Marcello Pamio  – 11 ottobre 2016 I media mainstream sono tacitamente uniti nella lotta contro la Verità e contro la corretta informazione. Tutti i giornali, i quotidiani nazionali ed i canali televisivi stanno eseguendo piroette e tuffi carpiati per attaccare, denigrare e distruggere tutto quello che esce dalla visione ufficialmente riconosciuta. Il paradigma non si discute! L’equazione è sempre la … Continua a leggere

Votare “NO” al referendum di riforma costituzionale

La tracotanza con la quale l’ambasciatore americano è entrato a piedi uniti nel dibattito referendario italiano è sintomatica del livello di assoluta subalternità che contraddistingue il nostro povero Paese.  Gli italiani sono trattati oramai a viso aperto come somari da mettere in riga, popolo di minorati incapace di autogovernarsi e perciò bisognoso di aiuti esterni che alcuni noti centri di … Continua a leggere

Il New York Times, in piena crisi di panico, attacca vergognosamente il fondatore di Wikileaks Julian Assange

I massoni globalisti, oramai in piena crisi di panico, non hanno trovato di meglio da fare se non puntare il dito contro Julien Assange, celeberrimo fondatore di wikileaks accusato di essere nientemeno che “un nemico dell’Occidente”. Accidenti. Il New York Times, uno dei pochi randelli mediatici che ancora gode di un minimo di credibilità, ha pubblicato un’inchiesta volta presuntivamente a … Continua a leggere

Canibus: Channel Zero, ovvero – quando un testo del 1998 è attuale…

Qualche tempo fa, durante una delle mie ricerche musicali, mi sono imbattuto su questa canzone rap. Premetto che non sono un amante del genere, anche se ogni tanto trovo qualcosa di interessante. Inoltre, molto spesso si trovano testi interessanti, come questo. E’ un brano datato 1998. Il suo autore e cantante si chiama Canibus ed è un artista che a … Continua a leggere

Migranti e profughi: quanta deliberata confusione

Fra migranti e profughi è caos totale, ma è non tanto per quello riportano le immagini di un esodo che ricorda le profetiche pagine de “Il campo dei Santi” di Jean Raspail, quanto per il disinvolto uso che si fa nell’impiego dei due termini da parte di una (dis)informazione mainstream, che cerca di farceli passare come sinonimi che definiscono identiche … Continua a leggere

CHI HA PAURA DEL LIBRO DI MAGALDI?

Il libro “Massoni”, scritto da Gioele Magaldi, va letteralmente a ruba. Non a caso la casa editrice Chiarelettere ha già dato il via alla seconda edizione (clicca per leggere). A parte qualche temerario improvvisato, il sistema mainstream ha scelto di provare ad ignorare la portata dirompente di una pubblicazione destinata comunque a fare epoca. Si avverte nell’aria come un senso … Continua a leggere

Crimini di guerra ed atrocità commesse dalle forze dell’Esercito Ucraino e dalla Guardia Nazionale

Portiamo all’attenzione dei lettori  di Controinformazione.info, attraverso una corrispondenza di Global Research un video sulle atrocità commesse in Ucraina orientale, tra cui l’uccisione indiscriminata di civili disarmati. Questo video è stato messo insieme dalle comunità in Ucraina orientale che sono oggetto degli attacchi indiscriminati dalle forze dell’Esercito ucraino. I media “mainstream” tacciono sulla questione. Questi video sono oggetto di censura. … Continua a leggere