Buon giorno caldo mondo

Come dice scusi? – caldo si, ma non vale per tutto il mondo! – cioè? – la Danimarca non ha avuto nel 2017 neanche l’inizio dell’estate e come lei, buona parte dell’America del Nord – ma come è possibile, se non fanno altro che mostrarci lastre di ghiaccio che si separano della grandezza di chilometri, in Italia poi, sono stati … Continua a leggere

Nella culla della Democraziai servi di sinistra della NATO

La sinistra greca del governo di SYRIZA è il più grande sostenitore delle guerre imperialiste della NATO  Il potenziamento geo-strategico della #Grecia perseguito dai precedenti governi di Nuova Democrazia e PASOK continua con il governo SIRYZA-AN.EL. (Greci Indipendenti, partito politico greco di destra) che si è dimostrato il migliore alunno della #Nato. Sin dalla sua nascita nel gennaio 2015, l’alleanza governativa tra il … Continua a leggere

Guerra psicologica in Venezuela

Il Venezuela è in guerra. Lo è da molto tempo, ma in questi ultimi mesi tutto indica che questa guerra è entrata in una nuova fase. Coloro che la provocano sembra che abbiano scommesso che questo sia il momento finale di questo scontro. Cioè: una guerra che deve avere uno sbocco; e come in ogni guerra, uno dei due lati … Continua a leggere

Qualcosa di più di Social Media

L’imperativo di sostituire Google e Facebook Le nazioni stanno iniziando a prendere più seriamente il controllo del loro spazio d’informazione dopo che per anni hanno permesso ai giganti della tecnologia degli Stati Uniti, Google e Facebook, di monopolizzarli e sfruttarli. Il Vietnam, secondo un recente articolo di GeekTime, è l’ultimo paese che ha iniziato a fomentare alternative locali del motore … Continua a leggere

L’Europa del 2017 come l’Europa del 1908

All’inizio del secolo scorso, le grandi potenze imperiali europee e il Giappone s’impegnarono in una febbrile corsa agli armamenti, che i loro popoli applaudirono con gioia, perché vedevano in quegli armamenti un riflesso della loro grandezza e gloria. La distribuzione del potere nel mondo è stato il motore delle contraddizioni, insieme con le controversie economiche e commerciali. Tuttavia, dove era più … Continua a leggere

Kissinger è il lato oscuro di Trump in Siria

“Io credo davvero che avremmo dovuto sopprimere i loro aeroporti, e impedire loro di usarli per bombardare persone innocenti e lanciare su di esse gas sarin”. Queste sono state le parole pronunciate da Hillary Clinton poche ore prima che il suo nemico, il presidente Donald Trump, ordinasse attacchi aerei e il lancio di 59 missili da crociera Tomahawk contro il campo d’aviazione di … Continua a leggere

ISRAELE AMA LE GUERRE

Non c’è altro modo per leggere il rapporto del Controllore dello Stato di Israele, sulla guerra a Gaza nel 2014 e non vi è conclusione più importante da trarre. Israele ama le guerre. Ne ha bisogno. Non fa nulla per impedirle, e a volte le provoca. Non c’è altro modo per leggere la relazione del Controllore di Stato sulla guerra di Gaza nel 2014 e non vi è … Continua a leggere

Decodex: la Censura ai tempi del Web

In Francia è arrivato il “Decodex”: uno strumento che pretende di distinguere il bene dal male e la verità dalla menzogna, avrebbe potuto inventarlo Orwell e per il Ministero della Verità del Grande Fratello sarebbe stata una manna dal cielo! Invece è Le Monde che offre questo “servizio” al cittadino-lettore ipoteticamente “perso” nella giungla di informazioni del web (sic). Grazie a quest’arma informatica chiamata Decodex, può identificare … Continua a leggere

Arpie & Vulnerabilità

L’ascesa delle Arpie della Guerra – le donne che hanno distrutto  – e ancora distruggono il nostro mondo da Enea Georg 28 dic 2016 Sito Sott Versione originale in inglese Il problema più grande che colpisce l’élite psicopatica nella sua unità per il dominio globale è che gli esseri umani normali non vogliono la guerra. La maggior parte delle persone, … Continua a leggere

Szymon Perski o il crimine dal volto umano Come un necrologio per Shimon Peres

L’attesa morte di Shimon Peres questo 28 settembre alla rispettabile età di 93, solleva ovviamente un coro unanime di lode all’ “operatore di pace”. Purtroppo, dobbiamo rompere questa unanimità. Szymon Perski era fin dalla sua giovinezza un cane da guerra, ma un cane furbo, una vera e propria volpe, che è sempre stato un maestro nell’arte di rivestire le spoglie dell’agnello e … Continua a leggere