Banchieri marci e oligarchi, la vera Bad Company è l’Ue

Nella Barcellona mercantile e marinara del 1300 un banchiere che avesse fatto fallimento compromettendo i risparmi di chi si fosse a lui affidato, sarebbe stato decapitato in piazza. Da quel feroce mondo medioevale, ove chi speculava sul danaro veniva considerato usuraio e tollerato solo se apportava grandi ricchezze alle comunità, molto progresso si è fatto. Oggi le banche falliscono, ma … Continua a leggere

DIVERGENZA ITALIA

pubblicato in data 22 Giu 2017 Provo a rispondere a tutte le richieste pervenute in questa ultima settimana soprattutto in merito al recente video pubblicato sul sito di BeppeGrillo.it e relativo al mio commento al programma di politica economica del M5S. Nello specifico mi sono occupato di effettuare un commento sulla proposta di istituzione della Banca Pubblica degli Investimenti, concepita … Continua a leggere

Euro, chi tocca muore: Finlandia ko, salve Svezia e Norvegia

Ora sappiamo che la Finlandia è nei guai. Una serie di forti shock dal lato dell’offerta ha devastato l’economia. Quando Nokia è crollata sulla scia della crisi finanziaria del  2007-2008, creando un buco enorme nel Pil del paese, il governo ha risposto con un sostanziale sostegno fiscale. Questo ha rovinato la sua già virtuosa posizione fiscale: in un anno è … Continua a leggere

ERF – European Redemption Fund: la fine dell’Italia come nazione.

di Marco Mori A Londra, alla London School of Economics, Riscossa Italiana ha avuto modo di parlare di ERF e TTIP. Oltre al video del convegno , voglio esporre alcuni brevi riflessioni di carattere giuridico sull’E.R.F. (European Redemption Fund). Il fondo di redenzione europeo evoca un forte senso punitivo, fin dal nome scelto per esso. La parola redenzione si collega … Continua a leggere

L’urlo di Kent-Grillo terrorizza l’occidente? Speriamo diventi l’urlo legittimo dell’Italia intera.

Per certo non è simpatico a tutti, in special modo ora, che Grillo ha creato il primo Movimento di Cittadini Italiani stanchi di essere presi in giro da “gentaglia” che veste in giacca e cravatta e che amano definirsi politici, ma che nella realtà non lo sono ne mai potrebberlo esserlo, basta guardare “come” si azionano e “per chi” si … Continua a leggere

Gallino: dittatura Ue, cosa aspettiamo a denunciarla?

«Quel che sta accadendo è una rivoluzione silenziosa», annunciò José Manuel Barroso a Firenze nel 2010: «Un più forte governo dell’economia realizzato a piccoli passi». Gli Stati membri «hanno accettato di attribuire importanti poteri alle istituzioni europee riguardo alla sorveglianza, e un controllo molto più stretto delle finanze pubbliche». Barroso non parlava a caso, avverte Luciano Gallino: sin dal 2010, … Continua a leggere

Grillo: stop al racket dell’oscuro parassita chiamato Europa

Dobbiamo togliere di mezzo ogni ostacolo che impedisca ai cittadini di sapere cosa accade, chi prende le decisioni, chi ne fa le spese e chi governa senza essere mai stato eletto dal popolo, ma cambia la vita di chi resta senza lavoro, di chi non ha i soldi per comprarsi da mangiare, di chi è costretto a licenziare i suoi … Continua a leggere

Pareggio di bilancio, tasse e crisi: Renzi si piega all’Ue

Più tasse, più crisi, meno lavoro: l’Italia dovrà affrontare nuovi “sacrifici umani” per piegarsi alla legge del pareggio di bilancio entro il 2015. Gli elettori che hanno votato il Pd di Renzi alle europee sono serviti: lo schermo della propaganda è crollato col verdetto dell’Ecofin, dopo l’inutile presenza del premier italiano all’ultimo vertice di Bruxelles. Almeno altri 2 miliardi di … Continua a leggere

Angela Merkel ci riserva una piccola sorpresa dopo il 25 maggio

Angela Merkel vuole applicare in tutta l’Unione europea le rigorose misure di austerità imposte dalla troika su Grecia, Irlanda, Portogallo e Cipro. I quattro principali gruppi del Parlamento europeo hanno già approvato questo orientamento, ma per evitare di irritare gli elettori hanno stabilito di rinviare la decisione dopo il 25 maggio. Nessuno dei partiti al Parlamento ha giudicato opportuno suonare … Continua a leggere

Solo il Pd difende ancora l’euro, odiato dagli italiani

Cosa pensano gli italiani della moneta unica? Le elezioni europee si avvicinano, e la questione dell’euro diventerà assolutamente centrale nel dibattito politico. Anche perché «euro e mercato unico sono le uniche “conquiste” dell’Unione Europea dal momento che la Ue non ha una politica sociale, industriale, una politica estera e di difesa comune», ricorda Enrico Grazzini. Gran parte della sinistra radicale … Continua a leggere