Bugie – mendacium

Tutto è falso: I 40 pezzi al Top della falsità nel nostro mondo  (Prima parte) di Makia Freeman  Tutto è falso nella nostra società di oggi – o, almeno, un gran numero di cose lo sono. Il nostro mondo è pieno da una straordinaria quantità di bugie, l’inganno, la disinformazione, la falsità, la frode, le facciate, i miraggi, la propaganda … Continua a leggere

Si inizia con il bavaglio

E ci risiamo: i padroni ordinano e i cani da guardia (italiani) eseguono. Le indicazioni sul “nuovo corso” della “dittatura a piccoli passi” di stampo nazi-europeista, come la definisce David Icke, le aveva date qualche tempo fa quella persona assolutamente impresentabile e con la faccia di bronzo e attestato di partecipazione  alla scuola di recitazione di americana matrice (lacrime a … Continua a leggere

Il giorno più pesante per l’informazione libera da dieci anni.

Stampatevi bene questa data nella testa: 27 gennaio 2017. Il giorno in cui gli effetti della campagna contro le cosiddette “fake news” (ma in realtà con l’obiettivo di colpire l’informazione libera e indipendente), orchestrata da Hillary Clinton, dal Parlamento Europeo, da Laura Boldrini, da Angela Merkel e da tutti quelli che hanno paura che l’informazione libera possa scalzare i loro … Continua a leggere

Cancellare i fatti: Obama e il nuovo Ministero della Verità

Vi ricordate il ritornello della canzone di Battiato di vent’anni fa? Strani giorni, viviamo strani giorni… Beh, quei giorni saranno stati forse strani, ma mai come quelli che stiamo vivendo oggi, dove la sovrabbondanza di notizie e la manipolazione incessante da parte dei media fa in modo che la gente non recepisca il ‘peso specifico’ di una notizia rispetto alle … Continua a leggere

BERLINO: la vittima buona dei cattivi – ANKARA: la vittima cattiva dei buoni

Un’occhiata alle più recenti epifanie del progetto terrorista della coalizione Usa “Guerra al terrorismo”. Per la verità sono parecchio stufo, a ogni stormir di False Flag, fatte poi garrire al vento dal pneuma delle larghe intese mediatiche, di indicare le marchiane e rozze imperfezioni dell’operazione. Quelle che se avessimo ancora una categoria giornalistica definibile tale e non una accolita di … Continua a leggere