La maschera di trump

Trump ha gettato la maschera.

Ha finalmente svelato da quale parte è schierato.

Il vile bombardamento di questa notte è la prima risposta a tutte le persone che si chiedevano se davvero con trump fosse iniziata una nuova era.

Un’era di pace e prosperità,ma soprattutto di discontinuità dall’operato dei suoi predecessori e, di riflesso, di chi li manovra.

Il bombardamento di stanotte deve suonare da sveglia per tutti quelli che ancora credono che donald trump sia il nuovo che avanza,per tutti quelli che ancora credono che donald trump sia stato democraticamente eletto,per tutti quelli che ancora credono che donald trump sia estraneo a giochi di potere, per tutti quelli che ancora credono che donald trump sia  una risposta alle domande di giustizia e uguaglianza.

Coloro che occupano le stanze dei bottoni, tramite l’ordine di trump, hanno lanciato un segnale al mondo.

Un segnale forte e chiaro che dimostra  che loro  tengono ancora in mano le redini del gioco e che venderanno cara la pelle prima di capitolare. Prima di arrivare a ciò che bramosamente cercano di ottenere da anni:una nuova guerra mondiale che serva da reset ad un sistema oramai collassato.

I signori del potere ci avevano avvisato in tempi non sospetti…..

Gli avvenimenti delle ultime settimane lo dimostrano, per ultimi l’attentato a San Pietroburgo e soprattutto l’attacco alla Siria di stanotte.

In entrambi i casi chi sia l’obiettivo è chiaro:Putin e la sua Russia, che ostinatamente resiste a tutte le provocazioni che il “gruppo occidentale” si ingegna.

Tutto questo porterà prima o poi alla decisione di Putin di rispondere alle punzecchiature più o meno fastidiose che gli usa e la nato.

E quando la risposta arriverà, perché arriverà, potremmo tranquillamente parlare di Terza Guerra Mondiale.

Perché è questo che le élite di potere e i loro occulti ispiratori vogliono.

E tutti gli attori sono dalla loro parte.

Perché questo è un film, il film che vogliono farci vedere.

Come insegna George Orwell in 1984,tutti le nazioni rispondono ad un unico gruppo di potere e tutte le guerre di grossa portata sono decise all’unisono e combattute per un unico disegno.

Quello di assoggettare il mondo sotto un unico comando.

Le rivalità ,le sfide,gli scontri tra nazioni servono solo a dare credibilità a questo disegno e a distrarre e dividere la massa.

Che in piccolo è quello che accade nei sistemi politici dei vari stati.

La storia, quella vera,è satura di indizi che dimostrano come questo gioco vada avanti da millenni.

Ma l’uomo ancora crede a fazioni e politiche diverse e così si schiera da una parte o dall’altra, indebolendo così l’arma più potente che ci sia, ovvero il potere dell’unità di intenti, di pensiero,della coesione.

Stiamo andando incontro a un periodo difficile e buio,nel quale solo chi ha un po’ di conoscenza delle dinamiche nascoste e chi ha preso coscienza di sé stesso e del funzionamento di questo sistema saprà districarsi e venirne fuori.

Il mio augurio è che questo periodo duri poco e che il successivo sia governato dall’amore  e non da questi demoni in giacca e cravatta.

N.d.A.: donald trump, stati, nazioni, nato,u sa sono volutamente scritti in minuscolo in quanto non godono della minima importanza nell’universo dell’autore.

SamBellamy


Per leggere altro torna in prima pagina

Print Friendly, PDF & Email

17 pensieri su “La maschera di trump

  1. SamBellamy;
    stanno cercando la guerra e ci sono riusciti, questo è il terzo presidente che si sta impelagando con i conflitti aldilà delle promesse elettorali, è stato più veloce degli altri, non sono passati 60 giorni.

    Poc’anzi ho scritto questo commento su ComeDonChisciotte:

    Questo video: https://www.youtube.com/wat
    potrebbe farci capire le vere cause del conflitto in Siria (e tutti i gessetti colorati del Medio Oriente) che hanno provocato più di 400mila morti solo in Siria.

    Questo raid degli yemkee è passato perché l’orso russo ha rispettato la no fly-zone, ma se ci dovessero riprovare non la vedo molto bene.

    Il tuo appello all’amore e alla pace ti fa onore, ma questi loschi e mediatici figuri di noi non frega niente, così anche gli ingenui che credono ai media di regime … purtroppo è una truce lotta e noi tutti siamo disarmati dall’ignoranza e dall’apatia latente.

    Un caro saluto;
    wlady

    • Anch’io penso che questa volta la situazione sia grave e che ci siano tutti i presupposti perchè il loro disegno si attui.
      Ci stanno provando da tempo e questa volta penso proprio che ci siamo.
      Come dico da tempo trump è solo un’altra faccia della stessa medaglia:non si diventa presidenti degli usa per caso,ma solo se si appartiene a determinate famiglie o gruppi di potere o solo se si è “candidati manchuriani” e chi ci arriva è perchè ha la strada spianata e ben chiaro il compito da svolgere.
      Purtroppo tanta gente invece si è lasciata ingannare e molti ancora credono che “l’ossigenato” sia il cavaliere della giustizia.
      E’ vero quando dici che siamo disarmati di fronte al volere di questi demoni,ma lo siamo solo sul piano materiale.
      Su quello spirituale invece possiamo agire e il pensare positivo,il catalizzarlo verso giusti intenti e buone energie può fare molto più di quello che una persona normale possa credere…
      Ricambio il saluto,mio erudito amico
      SamBellamy

  2. ciao a tutti gli amici. Non vorrei peccare di falsa modestia ma ricordate quando scrivevo che non bisognava farsi prendere dall’entusiasmo per l’elezione di Trump? Scrivevo che stavano cambiando il musicista ma non la musica. Buona serata a tutti.

    • … me lo ricordo molto bene infatti non ho proferito parola, sapevo molto bene che tipo si personaggio hanno eletto; ma, non dobbiamo farci forviare da quello che vogliono farci vedere, il riportato non può impunemente attaccare un popolo sovrano senza avere delle conferme dall’orso russo, per me si erano parlati molto prima per non perdere la faccia verso chi gli stava addosso, in effetti i danni sono irrisori, qualche rottame qui e lì solo per far vedere ai media i muscoli nel far credere che le stelle e strisce sono sempre i gangster di sempre fin dalla prima guerra mondiale.

      • Certo,Wlady
        Come scrivo nel post e come dico da sempre,TUTTI i capi di potere sono attori dello stesso copione,sono comparse apparentemente ostili e nemiche,ma in realtà coese nel perseguire un obiettivo comune.
        Che può essere l’egemonia sull’umanità o sulle risorse energetiche,può essere lo sterminio di buona parte dell’umanità e la tirannia sui pochi schiavi superstiti,ma rimane sempre lo stesso disegno.
        Ho citato Orwell perchè tra l righe del suo 1984 si può trovare quella che è la situazione attuale:una dittatura neanche tanto celata passata per democrazia,una libertà che cela la peggiore delle schiavitù,ossia quella accettata e quasi amata,ma soprattutto una guerra combattuta sotto il profilo psicologico in cui il solo nemico è l’uomo comune.
        In questo momento abbiamo trump da una parte(ma potrebbe essere obama,bush jr,bush sr,clinton,poco cambia) e putin dall’altra,apparentemente ai ferri corti ma concretamente consapevoli di giocare lo stesso ruolo e di rappresentare lo stesso potere.
        Come dici tu,sicuramente si sono scambiati opinioni,prima di agire,ma resto sempre del parere che siano solo marionette pilotate a distanza.
        Le scaramucce tra usa e russia servono solo a dare credibilità a una realtà che inziia a scricchiolare da tutte le parti.
        E l’intensificarsi di queste scaramucce e dei vari attentati(falsi) è la riprova di quanto diciamo da tempo:siamo agli sgoccioli…..

  3. Vorrei che non dimesticaste che le guerre future, più che per l’acqua e l’energia, saranno per l’egemonia di chi, come i petrolieri, dopo aver inquinato il mondo con il petrolio e i suoi derivati, non accettano di arrendersi facilmente a quello che nelle loro stanze prende dopo decenni di sfruttamento sempre più piede, la fine delle risorse energetiche petrolifere e hanno bisogno di nuove.

    E, benché non si sia ancora giunti a raschiare il barile, abbiamo come italiani il giovane Regeni morto in Egitto per soffiare per conto della Shell inglese, i giacimenti trovati dagli Italiani con Enel in mare di gas nel mare di Egitto e quelli ancora più grandi Palestinesi. In Siria siamo alla stessa condizioni non certo per Assan dittatore ma perché la Siria, essendo ricca di gas fa gola tutti e questo per non dire a tutti, che gli americani col “frankling” non hanno pozzi a cui attingere, ma pozzanghere peraltro di petrolio di pessima qualità e, in un mondo sempre più industrializzato come lo già di per l’America, a cominciare dalle invenzioni di Tesla sull’energia libera e tante altre invenzioni che ne sono seguite in silenzio, fintantoché i petrolieri non finiranno da merde quali sono di fare “i merdosi” sarà sempre peggio!

    E non pensasse la gente comune di non avere a sua volta responsabilità in merito, visto che prende la macchina anche per andare all’angolo opposto di uscita a prendere il giornale o a far la spesa al supermercato, siamo (anche se io non posseggo la macchina…) tutti complici che lo si voglia o no, e i Palestinesi quanto i Siriani anche se non vi aggrada, stanno morendo per le nostre comodità, e che ciò sia al bando dell’ipocrisia, che a quanto sembra impera, vi sia chiaro.

    Quindi per come la vedo io Trump non ha gettato la maschera, ma fa quello che Gentiloni non fa per l’Italia, ovvero i suoi interessi, mentre Trump sembra farsi benissimo quelli dell’America e questo, che ci piaccia o no.

    Scendete dal pero gente, che non è la frutta da proteggere, ma ben altro.

    • Molto interessante il tuo punto di vista,caro Dom….
      soprattutto quando parli dell’operato di trump

      SamBellamy

      • Caro Sam’ leggere oggi senza mai azzardare oltre le righe, è come studiare la storia scritta dai vincitori, per questo insisto sempre di guardare oltre le righe e il perché è semplice: oltre c’è sempre quello che non ci è dato vedere. Solo così li freghi!

        • Condivido il tuo pensiero Mimmo, anche se non credo che la gente si renda ancora conto verso quale cruna ci stanno portando, troppa dabbenaggine aleggia nell’umana esistenza.

  4. Ci sono altri sistemi per produrre energia, mi sembra strano che il conflitto sia per motivi energetici, ci deve essere più di una causa sul fatto che stiano martoriando così la Siria.

    Con la macchina di Ettore Majorana già testata, con un grammo di ferro annichilito si produce un’energia pari a 15000 barili di petrolio e sono in molti ad esserne a conoscenza, il giornalista Rino Di Stefano ha svolto un’inchiesta e ha prodotto della documentazione al riguardo

    • Non bisogna meravigliarsene Laurama, come anticipatamente scritto i petrolieri che hanno fatto miliardi su miliardi di dollari, ebbri ormai e pieni di tracottanza e non caso a capo delle élite mondiali, non vogliono che ci sia alcuno a surclassare il loro impero che ritengono egemone.

      Questi hanno da sempre boicottato qualsiasi cosa e chiunque potesse in qualsiasi modo contrastarli a cominciare dalla marjiuana da cui si ricava l’olio usato inizialmente da Ford per un apposito motore, alla fusione nucleare fredda dell’Ing. italiano Rossi e chissà quanti altri brevetti del genere sono stati comprati dai petrolieri purché non fossero diffusi!

      Non dimentichiamoci cosa fece JP Morgan quando Tesla con la sua torre, disse lui che con questa avrebbe potuto dare al mondo energia gratuita a costo zero, come certamente saprà essendo Lei persona informata più di tante altre, tolse lui i finanziamenti e fece abbattere la torre.

      Come vede c’è ben poco da meravigliarsi e questo articolo del 2012, riguardante la guerra in atto in Siria, nel caso le mancasse come tassello, ne è la prova!

      E ancora…

  5. Si, avevo letto del gasdotto, ma sicuramente chi opera nel settore rifornimenti energetici, non é al corrente che esiste un’energia alternativa.

    Io parto dal presupposto che tutti principalmente si muovono per avere un guadagno, quindi le aziende petrolifere non devono rimetterci, basta retribuirle ugualmente per fare dell’altro, cioè chi ha destinato dei soldi per il gasdotto, dovrebbe destinare ugualmente quei fondi alle aziende petrolifere per fare altro, mi sembra assurdo continuare su una strada che é anche inquinante e dannosa per tutto il pianeta. Sicuramente le forze in campo non sono al corrente che esistono altre tecnologie.

    • Come vede tutto torna, menti invasate vivono di assurdità avendo superato con quanto incamerato le “certezze” sulla cui speranza vive la maggior parte della popolazione mondiale che non le ha a sua disposizione, grazie proprio a questi esseri disposici

  6. @NAMASTE’
    gentili & attenti LETTORI,

    si è SEMPRE saputo che i Presidenti USA che siano DEMOCRATICI oppure CONSERVATORI di fatto SONO espressione del “POTERE GLOBALE”, dalla “NOTTE dei TEMPI” è SEMPRE stato così quindi NON è da meravigliarsi che il TRUMP sia uguale agli altri che l’ hanno preceduto volente o nolente ricordiamoci poi dei KENNEDY della loro “FINE”;

    ma allora PERCHE’ questo accanirsi contro la “democratica” SIRIA
    lo spiega molto BENE in 11 punti un recente POST pubblicato su UNUNIVERSO che Vi INVITO a leggere, poi esiste un altro importante motivo che NON è materiale ma bensì ENERGETICO
    COSMICO;

    alcuni COMPLOTTOLOGI sostengono che in SIRIA ci SONO dei “portali energetici” molto potenti & attivi, come del resto guarda caso in “VAL di SUSA” !!!!

    RIFLETTETE GENTE, RIFLETTETE

    BUONA
    VITA
    SDEI

I commenti sono chiusi.