Piigs: al cinema le verità scomode sull’euro

Tratto da una storia vera. Tutto quello che c’è da sapere sull’euro, ma non si è mai osato chiedere. Esce nelle sale italiane il 27 aprile il film documentario “Piigs”, che racconta le verità scomode sull’euro e sull’austerity. È finalmente giunto il momento di porsi delle domande, non è vero? Piigs, ovvero sia “maiali”, sono stati definiti così dall’Economist e … Continua a leggere

Tutto da rifare

pubblicato in data 20 Apr 2017 Mai come in quest’anno la politica si è trasformata in un main driver di rilevanza sistemica. L’inattesa richiesta di Theresa May di convocare alle urne con largo anticipo la popolazione britannica prima ha sorpreso i mercati e dopo ha preoccupato considerevolmente le autorità sovranazionali. Ricordiamoci che cosa aveva detto questa lady inglese un mese … Continua a leggere

LE ELITE DOMINANTI

pubblicato in data 6 Apr 2017 Sono ormai più di cinque anni che in seno all’Unione Europea emergono costantemente quasi semestralmente eventi di portata politica sovranazionale e nazionale tali da destabilizzare potenzialmente tutta questa macroarea geografica. Sembrano trascorsi decenni, tuttavia ricordo molto bene come negli anni passati abbiamo vissuto la minaccia fantasma di turno: siamo partiti con la Grecia, poi … Continua a leggere

La Russia non è un pericolo. Semmai l’unica speranza di salvezza

I leader dei Paesi presuntivamente “liberi” continuano a fare la morale alla Russia di Putin. Con quale coraggio Merkel e company riescano ancora oggi ad ergersi a difensori di un mondo giusto rimane un mistero. La Russia non sarà perfetta, ma la Ue di oggi è la plastica riedizione del nazismo hitleriano, un agglomerato mostruoso che tortura i popoli per … Continua a leggere

Tutto inizia dove tutto finisce

Questa mattina presto dopo il caffè, come è mio uso, sono andato a fumare sul balcone e con a stupore andando a guardare un vaso dove avevo piantato lo scorso anno una pianta di peperoncino (informazione che rimetto per i curiosi e gli estimatori,  il Mushroom red detto anche lanterna rossa per via della conformazione che prende il frutto maturo) … Continua a leggere

Draghi non può nascondere l’incombente disastro finanziario

Mentre Mario Draghi sosteneva, alla conferenza stampa della BCE il 9 marzo, che la politica di QE starebbe funzionando alla grande, gli ultimi dati dell’Eurozona mostrano che essa, al contrario, sta creando squilibri crescenti e pericolosi. Draghi ha pontificato sulla crescita nell’Eurozona e sui “quattro milioni di posti di lavoro” creati negli ultimi tre anni. Ma la crescita è da … Continua a leggere

Referendum per l’uscita dall’euro: una risposta urgente per sfidare il sistema

DI ROSANNA SPADINI e FRANCESCO COLONNA comedonchisciotte.org Gli arditi della tastiera si sono scatenati tout court sul web ed hanno rovesciato un vaso di Pandora di insulti e improperi alla notizia che Alessandro di Battista, definito da Giovanni Minoli un giovanotto “un po’ esaltato”, avesse avuto l’ardire di fare l’ennesima proposta indecente del referendum per l’uscita dall’euro. Però come dice Aldo … Continua a leggere

Professore: lei è bocciato !

Nei giorni scorsi si è tenuta a Bologna un’assemblea organizzata da gruppi di  studenti universitari. Assemblea che toccava diversi temi scottanti tra cui l’avvenire di questo martoriato paese ma soprattutto di tutti i giovani che si ritrovano senza più un futuro. Tra i vari invitati compariva anche un personaggio impresentabile e artefice in prima persona della svendita programmata dell’italia e … Continua a leggere

Perchè il debito pubblico è illegittimo, quindi detestabile

di Mondart Il concetto di Debito Detestabile è un precedente giuridico importantissimo, in quanto legalmente usato dagli USA nel 1898, al momento del conflitto ispano-cubano che portò all’annessione di Cuba, per rifiutare di pagare il debito pubblico contratto da Cuba col regime coloniale Spagnolo. “Detestare” il debito e rifiutarsi di sottostare al cappio fraudolento del suo pagamento è quindi cosa fattibile e del … Continua a leggere

La gang dell’euro, associazione a delinquere per derubarci

La cronaca “europea” della scorsa settimana è stata segnata dalle dichiarazioni, poi parzialmente rimangiate, del cancelliere tedesco Angela Merkel su una “Europa a due velocità” da formalizzare già al prossimo vertice di Roma. I media hanno sbrigativamente tradotto le posizioni della Merkel con l’ossimoro di una “doppia moneta unica”, una per i paesi del nord ed un’altra per i paesi … Continua a leggere