ORDINARIA FOLLIA

pubblicato in data 27 Apr 2017 Siete mai stati rimandati in qualche materia scolastica da recuperare a settembre durante il vostro passato scolastico quando adolescenti ? Vi ricordate come funzionava ? Durante i primi giorni di giugno uscivano i risultati degli scrutini del corpo docente che decretavano chi era stato promosso, chi rimandato a settembre e chi invece bocciato. Le … Continua a leggere

La vera ragione per cui gli USA accusano la Russia di tutto: l’Oro

Rory Hall, Sprott Money 5 aprile 2017Come vi sentireste se programmaste una riunione di famiglia assieme a vicini e amici e la vostra lista di invitati arrivasse ad includere 185 ospiti, invitando anche il vostro noto cugino casinista, che si presenta ubriaco, armato e bellicoso, molestando una buona parte degli ospiti, spaccando i vostri vasi cinesi e poi, come bonus aggiuntivo, … Continua a leggere

BLOCKCHAIN – ETHEREUM

MACRON, LE PEN PER I POLLI. BLOCKCHAIN, ETHEREUM PER GLI ALTRI di Paolo Barnard In queste settimane i cervelli Top di JP Morgan Chase, Microsoft, Intel, Accenture, Google, Banco Santander, British Petroleum, Credit Suisse, UBS, Banco Bilbao, ING, Federal Reserve USA, la BCE, la Banca d’Inghilterra, e non proseguo perché la lista è infinita se non con la Banca Centrale … Continua a leggere

Piigs: al cinema le verità scomode sull’euro

Tratto da una storia vera. Tutto quello che c’è da sapere sull’euro, ma non si è mai osato chiedere. Esce nelle sale italiane il 27 aprile il film documentario “Piigs”, che racconta le verità scomode sull’euro e sull’austerity. È finalmente giunto il momento di porsi delle domande, non è vero? Piigs, ovvero sia “maiali”, sono stati definiti così dall’Economist e … Continua a leggere

Guerra nel Pacifico: l’export dell’Asia non vuole più i dollari

I maggiori paesi asiatici si sono stancati di accettare “carta straccia” in cambio di merci, e stanno abbandonando il dollaro: per questo, stavolta, il rischio di guerra – nel Pacifico – è vicinissimo. Lo sostiene un analista economico come Alberto Micalizzi, allarmato dalla «necessità impellente» dell’America di sostenere la propria economia basata sul debito estero. «Qui non stiamo parlando di … Continua a leggere

“BARBARIE” dello Zar, “DIRITTI UMANI” dell’occidente (su Navalny e compagnia)

mercoledì 29 marzo 2017  I meriti di Navalny E’ bastato innescare una spia da quattro soldi a Mosca per farci dimenticare tutta una serie di belle azioni della “comunità internazionale” (quella Usa-Nato). Tipo: i 200 tra uomini, donne e bambini polverizzati dall’incursione yankee su Mosul che le truppe irachene vorrebbero liberare e non uccidere, successiva ad altre incursioni a  guida … Continua a leggere

Tutto da rifare

pubblicato in data 20 Apr 2017 Mai come in quest’anno la politica si è trasformata in un main driver di rilevanza sistemica. L’inattesa richiesta di Theresa May di convocare alle urne con largo anticipo la popolazione britannica prima ha sorpreso i mercati e dopo ha preoccupato considerevolmente le autorità sovranazionali. Ricordiamoci che cosa aveva detto questa lady inglese un mese … Continua a leggere

Russia e Cina baseranno il commercio sull’oro

Il commercio in valute locali è già iniziato, ponendo le basi per le transazioni in oro dei BRICS Paul Kaiser, Russia Insider 28 marzo 2017 Gli ultimi progressi compiuti nel razionalizzare gli scambi in valute locali hanno avvicinato Mosca e Pechino alla creazione di un’architettura finanziaria che potrebbe facilitare le transazioni in oro. Come riportato, Mosca e Pechino hanno compiuto un … Continua a leggere

L’orribile eredità di David Rockfeller

La morte a 101 anni di David Rockfeller, il patriarca de facto dell’establishment americano, è stata accompagnata dai media ufficiali con elogi sulla sua presunta filantropia. Io vorrei dare il mio contributo per fare un ritratto più veritiero del personaggio Il Secolo Americano dei Rockefeller Nel 1939, insieme ai suoi quattro fratelli Nelson, John D. III, Laurence e Winthrop, David … Continua a leggere

FOSSILI CONTRO VIVI – Tap, bomba e Nato, una faccia una razza

lunedì 3 aprile 2017 Sto iniziando a scrivere e succede: Bomba nel metrò di S.Pietroburgo. Dopo il Tupolev abbattuto con il Coro dell’Armata Rossa, dopo il Sukhoi 35 sulla Siria, dopo l’aereo di linea da Sharm el Sheik, dopo l’assassinio dell’ambasciatore all’Ankara, mentre i mercenari Nato-Golfo attaccano l’ambasciata a Damasco e mentre il reprobo Putin si incontra con il reietto … Continua a leggere